Archivio dell'autore: Gerardo Mazziotti

Gerardo Mazziotti

Gerardo Mazziotti

Architetto, giornalista e scrittore. Per 20 anni docente all’Università di Salerno. Premio internazionale per il giornalismo civile. E’ considerato “ la coscienza critica della città”.

13076961_10207884512483179_4283558838021333741_n

La città del nulla

di Gerardo Mazziotti

Il sindaco Luigi deMagistris non perde occasione per magnificare gli straordinari progressi di Napoli grazie alla sua amministrazione. Basta sentirlo ogni sera dagli studi di una emittente televisiva cittadina, che è diventata il suo “Istituto Luce”. Ma la realtà è ben diversa da quella che lui espone perché non uno dei problemi veri di questa disgraziata città è stato risolto. E’ sufficiente citarne solo alcuni. Continua a leggere

pagliara-trieste

Morte di un architetto. Napoletano

di Gerardo Mazziotti -

Sono d’accordo con Sandro Raffone che gli architetti sono in genere eccellenti affabulatori capaci di coinvolgere gli studenti, convincere i clienti e suggestionare i politici ; però c’è un ambito in cui l’eloquenza non colpisce : è il cantiere napoletano dove tutt’oggi vige una gerarchia ferrea e dove gli architetti sono misurati e giudicati in modo implacabile. Continua a leggere

13567263_1741055339498972_1994655954661083136_n

Il bordello & il rinascimento

 di Gerardo Mazziotti

 Sergio Bruni cantava “ Il sole è nato a Napoli, è nostra proprietà, ma non asciutta ‘e lacrime dall’occhie ‘e sta città”. E Pino Daniele denunciava “Napule è na carta sporca e nisciuno se n’importa”. Ho preferito citare i due maggiori cantautori cittadini piuttosto che Dorso, Croce, Salvemini, Nitti, Saraceno, Compagna e i tantissimi altri “meridionalisti” che hanno scritto ponderosi saggi sui mali storici di Napoli e del Mezzogiorno. E hanno indicato soluzioni che, all’atto pratico, si sono rivelate inefficaci. Tant’è  che la questione meridionale continua a essere il problema irrisolto del Paese. Continua a leggere

combo stadio

La stadiomania

 di Gerardo Mazziotti

 Quasi che gli italiani non fossero afflitti da mille problemi esistenziali ( disoccupazione, malasanità, corruzione, terremoti devastanti, criminalità organizzata, migranti, terrorismo, debito pubblico in aumento, povertà crescente e pensioni scandalose, conflittualità della classe politica e quant’altro ) i telegiornali e i giornali si ostinano a informarci ogni giorno che Dio manda in Terra delle grane giudiziarie della sindaca di Roma Virginia Raggi e delle proteste popolari contro il presidente americano Donald Trump ( hanno deciso di scendere in piazza per esprime la loro indignazione anche i miliardari divi hollywoodiani ). Continua a leggere

oug-386x230-039-kxdb-u1401027716369yz-620x349gazzetta-web_articolo

Dal San Paolo al San Carlo, sceneggiata azzura

  di Gerardo Mazziotti

Sono decisamente contrario all’idea di Alessandro Siani di “celebrare” Diego Armando Maradona al San Carlo il 16 gennaio. Allo stadio del Vomero ebbi modo di ammirare Luiz LaPaz, il primo giocatore nero del campionato italiano, attaccante uruguaiano dal fisico possente che giocò nel Napoli dal 1947 al ’49. In una memorabile partita col Modena segnò una rete da oltre 40 metri che mandò in visibilio i quindicimila spettatori. Continua a leggere

dema-knxg-u460405892573pwb-1224x916corrieremezzogiorno-web-mezzogiorno-593x443

Sindaco di lotta
e non di governo

di Gerardo Mazziotti

 C’è da restare stupefatti nell’apprendere che alla manifestazione dei comitati “Bagnoli libera” di venerdì scorso in piazza Montecitorio di Roma ha partecipato il sindaco Luigi deMagistris, anche lui contro la nomina del dottor Salvo Nastasi Commissario straordinario di Governo Bagnoli-Coroglio. Passare da ”sindaco di strada” a “ sindaco di piazza” è certamente un salto di qualità cui aspirava Continua a leggere

italicum-1

Perché l’Italicum va cestinato

di Gerardo Mazziotti

Contro l’Italicum è stato costituito il “Coordinamento per la democrazia costituzionale”, appoggiato da M5S, Libertà e Giustizia, ComitatiDossetti, Articolo21, Libera, Fiom e Cgil ( le uniche organizzazioni dei lavoratori che si occupano di politica più che di sindacalismo), che si rivolgerà alla Consulta per farlo dichiarare incostituzionale Continua a leggere

piazza-nicola-amore

La bolla del bullo

di Gerardo Mazziotti

In tutti gli ottomila comuni italiani vige, e viene rigorosamente rispettata, la regola secondo cui qualsiasi intervento edilizio e urbanistico deve essere autorizzato dal sindaco, previo parere, obbligatorio ma non vincolante, delle commissioni comunali dell’ edilizia e dell’urbanistica. Fa eccezione il comune di Napoli, ancorché  amministrato da un sindaco che, da ex magistrato, ha posto “ il rispetto della legalità” al centro della sua azione di governo

Continua a leggere