Archivio tag: Mino Cucciniello

index

Con la banda degli onesti
riapre col sorriso
la stagione all’Augusteo

 di Mino Cucciniello

Nell’anno in cui in città si sono tenute le celebrazioni per il cinquantenario della scomparsa di Totò, il teatro Augusteo di Napoli non poteva inaugurare la sua stagione teatrale in modo migliore se no con “La banda degli onesti” una piéce teatrale tratta dall’omonimo film del 1954, che ebbe come indiscusso protagonista proprio il principe della risata, perlappunto Totò Continua a leggere

22447328_904066059742284_1080023226_n

Eravamo quattro amici al bar…

di Mino Cucciniello

Luoghi di incontro, punti di ritrovo, bar che fanno tendenza. E poi solo un cumulo di macerie. Locali devastati dalle fiamme, incendi che distruggono tutto. E’ lo strano filo conduttore che ha accumunato importanti bar cittadini, dal cuore della città, al lungomare, alla collina cartolina. Storie torbide e misteriose, incendi scoppiati chissà come e perché. Ma non è di questo che ci occuperemo. Vogliamo ricordare il Cristallo, il Rosso e Nero e il Miranapoli, bar che hanno accompagnato alcune generazioni… Continua a leggere

21919147_895147857300771_1626094658_n

Ballando con Cenerentola

di Mino Cucciniello

 Da Dubai a New York, da Budapest a Vienna è tradizione dei più grandi teatri d’opera di queste città organizzare periodicamente nelle loro platee, liberate dalle poltrone, dei grandi balli. In particolare nel teatro lirico della capitale austriaca questi grandi eventi si susseguono quasi ininterrottamente sin dall’ottocento ed hanno avuto in epoche più recenti madrine d’eccezioni , tra le tante che si sono succedute ,sicuramente si ricordano le partecipazioni di Gina Lollobrigida, Sophia Loren e Claudia Cardinale. Continua a leggere

maxresdefault

E se domani…

di Mino Cucciniello

Ma non da meno di quelli di via Toledo furono i bagni di folla riservati a Mina sia a Capri quando cantava al Villa Verde sia ad Ischia dove era necessario che il suo trasferimento dall’Excelsior, l’albergo ischitano dove alloggiava, al Castello il famoso locale che la ospitava, doveva avvenire via mare per l’impossibilità di percorrere il ponte che unisce il Castello Aragonese con Ischia Ponte. Era un serpente umano, letteralmente stracolmo di fans che da molte ore prima si erano andati a prendere un posto sotto le stelle  per ascoltare il concerto. E lo stesso avveniva anche a mare . Un nugolo di barche si sistemavano nello specchio di mare antistante il locale: era l’altra faccia del concerto sulle onde. Continua a leggere

La Voce Di Mina Tra Le Piramidi Della Stazione Centrale Di Napoli

Quando a Napoli scoppiò la Mina

di Mino Cucciniello

Mina ha segnato la storia della canzone. E non solo italiana. Un’artista eccezionale, per anni è stata la più amata, invidiata, vanamente imitata. Era una diva pur non avendo le stigmate della diva, era una ragazza semplice con una voce straordinaria. Il suo amore con il pubblico non è mai finito, una storia che probabilmente non finirà mai. La sua voce non si spegnerà mai, è rimasta viva nei cuoi e nelle menti. Ed ogni suo disco è ancora un appuntamento da non perdere. E questo nonostante ormai da 39 anni abbia interrotto ogni apparizione e si sia ritirata a vita privata. Continua a leggere

1051

Le nostre estati / 2 Napoli si tuffava a mare

di Mino Cucciniello

Il mare bagnava Napoli, la città era in pieno una città di mare. Magari non c’erano le spiagge di Copacabana o della Promenade des Anglais, ma bastava andare sul lungomare o a Posilipo, e si viveva l’aria di mare. Erano gli anni del primo boom economico , tutti avevano voglia di divertirsi. Tutti avevano voglia di tuffarsi. Magari dove l’acqua era più blu. Continua a leggere

giovanni-agnelli-marella-171056 GIOVANNI AGNELLI E MARELLA CARACCIOLO

Estati napoletane/1 Quando c’era il ballo dei Re

di Mino Cucciniello

Napoli nella sua storia millenaria è stata anche una capitale del turismo internazionale e visse i suoi anni d’oro a cavallo tra il finire degli anni cinquanta e gli inizi degli anni sessanta che culminarono nel 1960 quando ci furono le olimpiadi di Roma ed il capoluogo campano venne designato come campo per le regate veliche da tenersi nel bellissimo scenario del golfo. Continua a leggere

arrivano gli sposi per mare

Il mare bagna
Posillipo e gli sposi

di Mino Cucciniello -

Il mare di Posillipo da sempre ha richiamato folle di bagnanti , pertanto sul litorale della famosa collina che ha inizio a Mergellina e termina a Marechiaro, sin dall’inizio del secolo scorso furono creati molti stabilimenti balneari. Il primo che si incontrava era l’accogliente e ridente Sea Garden oggi trasformatosi in Circolo Relax, ma la maggiore concentrazione dei lidi era proprio sulla tanto decantata spiaggia di Posillipo , che è racchiusa tra Villa Guercia e Palazzo Donn’Anna. Continua a leggere

Maria Consiglio e Francesco tra amici

Le stelle di I’M

di Mino Cucciniello  

 Stelle, stelline, starlet, politici, manager, professionisti e notabili tutti insieme, ancora una volta a Villa Diamante, per festeggiare  il nono compleanno di I’M Magazine la bella e patinata rivista edita da Maurizio Aiello, che coadiuvato dalla moglie Ilaria Carloni, ha ricevuto con la consueta gentilezza e simpatia,  gli oltre mille invitati. Continua a leggere