Archivio della categoria: Il Napoletano

20645755_10212287128846651_2008421259_n

I barboni nella terra dei Borboni

di Carlo Alberto Paolino

Una notte, come tante. Si sono spente le luci delle case, la città dorme. Eppure neanche la notte è uguale per tutti. C’è un’altra città, invisibile a molti, moltissimi, che tenta di dormire, che tenta di sopravvivere al freddo gelido dell’inverno come al caldo torrido dell’estate. E’ la città degli invisibili, di quelli che vivono per strada e che per tetto hanno un cielo di stelle. Sono i nostri clochard, sono i barboni nella terra dei Borboni. Continua a leggere

eppi Gleijeses, chiara Del Gaudio, Claudia Sangiuolo, Lilli Leone, Gigliola Migliardi, Micki Cardillo

Capri batticuore con Pino

 di Mino Cucciniello

Tra gli eventi estivi che si svolgono a Capri ormai è tradizione ben consolidata trovare il prestigioso appuntamento con il Capri Cine Galà organizzato dall’Adp di Annalisa De Paola e presentato dall’Associazione culturale “Aurea A.”.  La manifestazione giunta quest’anno alla sua ottava edizione si è tenuta, anche questa volta, nella suggestiva cornice della Certosella, che è inglobata nel monumentale complesso della Certosa di San Giacomo costruita intorno al 1371 ma varie volte restaurata dove ancora si possono ammirare vari dipinti del 300. Continua a leggere

E la chiamano ripresa economica  
  

 
 Soddisfazione e ingiustificato entusiasmo per l’annuale Rapporto Svimez per il Sud…  
     
  di Angelo Vaccariello

E la chiamano ripresa

di Angelo Vaccariello

 L’istituto per lo sviluppo del Mezzogiorno, Svimez, ha anticipato i dati del rapporto annuale per l’economia del Sud. Fermandosi ai titoli, giornaloni, agenzie e sitarelli vari hanno cantato le lodi ad una crescita che nel rapporto, per la verità, viene citata solo di striscio. Basti pensare che scrive Svimez: “Di questo passo il Sud aggancerà i livelli pre-crisi nel 2028, cioè dieci anni dopo il Nord”. Continua a leggere

arrivano gli sposi per mare

Il mare bagna
Posillipo e gli sposi

di Mino Cucciniello -

Il mare di Posillipo da sempre ha richiamato folle di bagnanti , pertanto sul litorale della famosa collina che ha inizio a Mergellina e termina a Marechiaro, sin dall’inizio del secolo scorso furono creati molti stabilimenti balneari. Il primo che si incontrava era l’accogliente e ridente Sea Garden oggi trasformatosi in Circolo Relax, ma la maggiore concentrazione dei lidi era proprio sulla tanto decantata spiaggia di Posillipo , che è racchiusa tra Villa Guercia e Palazzo Donn’Anna. Continua a leggere

apologiafascismo

Il culto della libertà

 di Enrico Mentana

Io non ho mai creduto alle leggi che comprimono o penalizzano le opinioni, neanche nel caso di quelle estreme (come il negazionismo sull’Olocausto). L’ho detto, scritto e motivato molte volte. Sta a tutti noi studiare e comprendere le lezioni della storia. Non spetta ai giudici o ai legislatori decidere quali sono gli insegnamenti dei fatti passati. Mettere fuorilegge un’idea battuta dalla storia vuol dire averne ancora paura. Continua a leggere

47190833.cached

Coalizione di principi
per sconfiggere l’Isis

di Yisrael Katz *

I recenti attacchi terroristici come quelli di Manchester e Londra, ci ricordano che siamo in guerra, una guerra globale, e che i nemici sono il terrorismo islamico, la radicalizzazione e il terrore. Il fenomeno dello Stato Islamico radicalizza i singoli musulmani e ispira loro atti di terrorismo che mettono in crisi le forze dell’ordine e l’intelligence, più preparate ad affrontare gli attacchi pianificati delle organizzazioni. Continua a leggere

Terremoto-Amatric e-071 (FILIPPO MONTEFORTE AFP Getty Images)

Sepolti vivi a Montecitorio

 di Ottorino Gurgo

 Sono molti gli argomenti politici che occupano, in questi giorni, le pagine dei giornali. Si discute dell’esito dei ballottaggi nel recente turno elettorale amministrativo; della nuova legge elettorale, se, come e quando si farà; delle alleanze da stipulare per affrontare il giudizio delle urne; delle dispute che dividono le forze politiche al loro stesso interno; del ruolo che, malgrado tutto, ancora continua ad esercitare quel grande contenitore di una protesta diffusa, ma senza proposta che è il Movimento Cinquestelle. Continua a leggere