Archivio tag: Salvini

14355634_10209309944738928_3851242472848728834_n

Il Cavaliere senza macchia

di Ottorino Gurgo

I lunghi anni della sua attività politica ci hanno abituati ad applicare a Silvio Berlusconi quell’appellativo di “Rieccolo” che Indro Montanelli affibbiò, a suo tempo, a Amintore Fanfani. Come la Fenice, l’ex cavaliere è riuscito, in più d’una occasione, a risorgere dalle sue ceneri, rendendosi protagonista di clamorosi ritorni, quando i più lo davano ormai per definitivamente spacciato e consideravano arrivata al capolinea la sua carriera politica. Continua a leggere

safe_image

La notte prima dell’esame sovranista

di Emiddio Novi

Berlusconi ha autorizzato Matteo Salvini a tentare l’accordo di governo con Di Maio. Leghisti e Cinquestelle in teoria dovrebbero dar vita al primo governo sovranista europeo. Un’alleanza che dovrebbe portare fin dal primo giorno a un conflitto radicale con la tecnoburocrazia di Bruxelles e la Bce di Draghi. Si capirà sin dalle prime settimane se quello di Salvini e Di Maio sarà un governo di svolta per il Paese e per l’Europa o sarà un tentativo mal riuscito di azzardo politico. Continua a leggere

salvini-di-maio-mar

Di Maio–Salvini, finchè il Pd non vi separi

 di Ottorino Gurgo -

 Non è soltanto l’aspra rivalità tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio, entrambi desiderosi di ottenere per sé la guida del governo, a bloccare la soluzione della crisi con grande rammarico di Sergio Mattarella, ansioso di porre fine a quella che sta diventando una telenovela sempre più stucchevole è deciso a dare finalmente al paese un esecutivo nella pienezza delle sue funzioni. Continua a leggere

matta

Il labirinto del Presidente

 di Ottorino Gurgo

 Tra le nebbie del post-elezioni un qualche chiarimento comincia a delinearsi. Le ipotesi che, alla luce del non sempre limpido dialogo che le forze politiche hanno intessuto tra loro, le prospettive sono fondamentalmente due: un accordo Cinquestelle-Centro destra o un governo di larghe intese che, varata una nuova legge elettorale, ci porti, in breve tempo, nuovamente alle urne. Altre possibilità non sembrano emergere. Continua a leggere

_zx

La notte dei lunghi fratelli

di Emiddio Novi 

All’alba del 24 marzo Matteo Salvini è riuscito a recuperare Berlusconi alla ragione e a fargli capire che i suoi cortigiani come sempre lo stavano portando a una sconfitta disastrosa. Gianni Letta è ripiegato silenzioso e ossequioso. Lui quando ha visto  Salvini  presentarsi in piena notte a casa del cavaliere ha capito che la calunnia della pugnalata alle spalle non funzionava più e improvvisamente è diventato avaro di parole e di gesti. Continua a leggere

camera-spoglio

Due Camere, vista governo

di Gerardo Verolino

Quando qualche mese fa accerchiarono la Camera dei deputati a Montecitorio, i grillini, sapevano già dove li avrebbe portati la loro sommossa. Non a rivoltare l’Italia come un calzino per usare la terminologia in voga alla Procura di Milano all’epoca di Tangentopoli. O ad aprire le istituzioni come una scatola di tonno per affidarsi all’espressione del padre di Di Battista. O mandare tutti a fare in culo, dal celebre slogan dei Vaffaday, per riformare l’impalcatura dello Stato dalle fondamenta. O a cambiare l’andazzo della vecchia politica politicante fatta di conciliaboli, caminetti, patti della crostata, inciuci e accordi di varia natura per attuare la loro politica coerente (“governeremo da soli col 51%!”) senza compromessi con nessuno di quei partiti che loro consideravano alla stregua di criminali. Continua a leggere

ruspante 2

Pacco, doppio pacco e Bernini

 di Emiddio Novi   

Il Cavaliere spalleggiato da Letta e da tutta l’area aziendal-moderata decide di giocare il tutto per tutto. E pur essendo reduce da una sconfitta elettorale cerca di riaffermare e rafforzare il suo comando sullo schieramento. Comando ultimativo e esclusivo. Qui non si tratta della candidatura di Romani, un uomo legato al Cavaliere da sempre. Anche per affinità televisive. Continua a leggere

http _media.clickblog.it_s_sil_silvio-berlusconi-sul-sunday-times_slide-334655-3355925-free

Le rughe di Silvio

di Ottorino Gurgo – 

 Era inevitabile che al centro dell’attenzione post-elettorale fosse la clamorosa sconfitta del Pd con le conseguenti dimissioni di Matteo Renzi dalla segreteria del partito. Ma c’è un’altra sconfitta, provocata dal risultato delle urne che, pur non attirando in egual misura l’attenzione dei media, va sottolineata ed è destinata ad incidere considerevolmente nei futuri sviluppi della situazione politica: è quella di Silvio Berlusconi. Continua a leggere

28661454_1219600508170293_7211545314586149960_n

Salvini, Di Maio e il bluff

 di Emiddio Novi -

Salvini deve chiudere in un angolo i Cinquestelle. Lo può, lo deve fare. I grillini sono un partito finto sovranista, finto populista, finto eversivo. È un prodotto del mondialismo arancione. Come Occupy Wall Street, Podemos, Tsipras e altri movimenti simil populisti. È un mix di militanza sinistra, di parole d’ordine della destra populista e di una flessibilità inciucista e truffaldina. Continua a leggere