Mino tra Carmen Villani e Fiorella De Mennato

Chanel & Monetti
Esercitazione di stile

di Mino Cucciniello

Nell’autunno del 2016 con un grande ricevimento organizzato nel cortile dell’imponente palazzo Spinelli veniva festeggiata la riapertura , dopo un accurato restyling, della orologeria – gioielleria Monetti di via dei Mille, che oggi viene condotta esclusivamente da Gabriella Monetti e da suo marito Claudio Argenziano, che  si alternano anche nell’altro loro storico negozio di via Santa Brigida.

Carmen Villani e Raffaella Monetti

Carmen Villani e Raffaella Monetti

Esattamente a distanza di un anno da quella splendida serata, che vide la partecipazione di alcuni tra i più importanti nomi dell’aristocrazia e dell’imprenditoria della città, gli eleganti locali della prestigiosa ditta di via dei Mille, la strada da sempre considerata la più “in” di Napoli, per due serate hanno ospitato  un “Style exercise”  della Maison Chanel, il cui marchio, come è noto, è un’esclusiva ormai decennale proprio della gioielleria Monetti, che insieme alla celebre maison parigina condivide stile, raffinatezza e tradizione.

Marina Evangelista, Maria Bava, Elena Iannone

Marina Evangelista, Maria Bava, Elena Iannone

Ad assistere a questo “Style exercise” ovvero una esercitazione di stile, per volontà della stessa casa francese, solo venti fortunati invitati per la prima sera ed altrettanti per la seconda. Alla prima dei due eventi a dare il benvenuto agli intervenuti con i proprietari della gioielleria c’erano Corinne Berrios, amministratore delegato e Stefano Bisio, direttore commerciale, e Roberto Basiloni di Chanel Italia, che ha sottolineato più volte durante la piacevole serata quello che ha sempre sostenuto la mitica Cocò Chanel: che la moda passa ma lo stile resta.

Claudio Argenziano e Massimo Riccardi

Claudio Argenziano e Massimo Riccardi

Poi Gloria ed Olga, due splendide fanciulle romane, hanno iniziato a mostrare questo” esercizio di stile”  presentando quattro tipi di donne elegantissime che sanno sempre abbinare sapientemente ed in modo giusto l’abito da indossare con gli accessori ed i gioielli appropriati in modo da poter essere sempre chic in ogni ora della giornata. Ed anche se Cocò non c’è più dal 1971, gli stilisti che si sono avvicendati, hanno continuato a tenere inalterato lo stile di questa grande creatrice di moda, che ha da sempre “rubato” idee dal mondo maschile per poi adattarle all’universo femminile; esempi sono le celebri catene della borsa 2.55 o i celebri tessuti in twiddle impreziosendoli con perline, fili lurex e paillettes.

Le due serate napoletane volute da Chanel sono state anche l’occasione per presentare in anteprima italiana la nuova collezione di orologi – bracciali chiamata Code – Coco che  è stata molto apprezzata dai presenti che hanno dimostrato grande interesse.

Letizia e Luigi Metafora

Letizia e Luigi Metafora

Ad applaudire questi veri “gioielli” tutti Swiss made, c’erano tra i venti invitati: Gianni e Delfina Russo, Carmen Villani, Elena Jannone, Luigi e Letizia Metafora, Maria Bava, Fiorella De Mennato, Francesco ed Antonella Tuccillo, Marina Evangelista, Raffaella Monetti , Massimo Riccardi e Silvia Crucioli, Nicki e Flaminia Salzano, Sasi Castiello e Stefania Ramirez e Maria Rosaria Nessuno che ha prenotato un modello di orologio chiamato Boy Friend per il prossimo Natale

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Altri post dello stesso Autore