Archivio dell'autore: Franz Krauspenhaar

Franz Krauspenhaar

Franz Krauspenhaar

Scrittore e poeta milanese di origine tedesca per parte di padre, madre calabrese. Autore poliedrico, attento alla forma e alla varietà delle esperienze letterarie possibili.

67829fd6b0b99dcee9ff0c587c8abbb7-kLEF-U110013404509951f-1024x576@LaStampa.it

Palm kitsch

di Franz Krauspenhaar

 Il Pd si spacca. La destra è fatta di loschi individui come Storace. I Cinque Stelle sono l’ultima sporca illusione in ordine di apparizione. Roma non è più la capitale, se non in modo ufficiale. Ci vogliono fare un nuovo stadio con i debiti di un italoamericano di Boston. Il sindaco l’hanno trovata in una confezione di Dixan, infatti la prima cosa che ha fatto è stata la ricerca del pulito nei cassonetti. Questo paese è finito, è kaputt, come direbbe Curzio Malaparte, l’unico scrittore italiano attuale sulle vicende del paese, insieme a me ovviamente. Gli altri scrivono brodi blandi… Continua a leggere

pav

La zanzara e la scimmia nello zoo di Sanremo

di Franz Krauspenhaar

Finisce Sanremo con un premio finale al paraculismo delle credenze. Francesco Gabbani, con un testo Battiato-derivativo, nel quale accoppia il panta rei a singing in the rain, su una musica tormentonica similare a quella del Rovazzi re delle classifiche, vince il primo premio. Dietro Mannoia con un lamento femminista tipico che vorrebbe tirar su gli animi abbattuti ma dona l’effetto contrario, per cui suicidio e non se ne parli più. Una Gloria Swanson dall’ugola formato scrivania. Al terzo posto il Meta, una h in meno, una bella faccia, una bella voce ma una canzone scarsa, dove alla fine è “vietato morire”, come una volta, parlando di sesso trasgressivo, si parlava di “vietato vietare”. Continua a leggere

img_07801

Letteratura Torta Sound

di Franz Krauspenhaar

Ho fatto le 2 con due giovani amici, ed ero stanco da tutto il giorno. Grandi risate, bei discorsi ecc. Rientro, e devo badare a mia madre. Ha bisogno di affetto, normale. Elargisco affetto come un bancomat al “colonnello della sussistenza” ora in congedo. Mi butto a letto, con l’ IPad tra i coglioni, anzi fra il culo e le mie meatballs. E riprendo a fare il dj del silenzio, una bella vita paradossale la mia, di notte Continua a leggere

14580418_10209433705592853_686390573_n

I cazzotti di Elena
le cazzate di Clemente

di Franz Krauspenhaar

L’espulsione dal GF di quel cazzone peso massimo di Clemente Russo è solo l’ultima trovata di una tivù che non vale più nulla, una tivù morta che specula su una riprovazione di striscio. Per me un’espulsione per una cazzata detta alle tre del mattino al cazzone numero due Bettarini non vale nulla, né in termini morali ne’ giuridici, soprattutto se avallata da uno come Signorini, che fa più o meno lo stesso infimo mestiere di Corona, e dalla moglie di Totti, una che offende l’allenatore del marito a mezzo stampa, chiamiamola ancora così Continua a leggere

14445845_10209355568199467_1953702982_n

Silvio 80

di Franz   Krauspenhaar

Berlusconi, il Dottore, il Berlusca, il Presidentisssimo. Lo scopritore della TV commerciale, del Milan dei balocchi, di Paperissima, in certo senso di Tina Cipollari. Un uomo che ha costruito case, cioè certezze, e poi sogni. Produttore e allenatore del popolo, il costruttore della Standa come la Casa degli Italiani. Un Dux due la vendetta che impialla Milano 3, residenza del riccastro milanese tipo. Berlusconi è stato il vendicatore del bancario, la riscossa del Fantozzi impiegatizio. Il Chikatilo del potere centennale. L’uomo nuovo al comando della corsa, il milanese al contempo cavaliere del lavoro e giocatore del poker con uomini. Berlusconi è stato il debosciato da crociera e il superuomo da gran premio Continua a leggere

franz-krauspenhaar_2

Grandi Momenti

di Franz Krauspenhaar

Il 23 aprile è la giornata mondiale del libro. Ma perché è stata scelta questa data? Perché il 23 aprile di 400 anni fa morirono contemporaneamente lo spagnolo Miguel de Cervantes, l’inglese William Shakespeare ed il peruviano Inca Garcilaso de la Vega. Per celebrare la “giornata del libro” anticipiamo un capitolo di “Grandi Momenti” del nostro Franz Krauspenhaar, che si troverà in libreria dal 28 aprile Continua a leggere