Archivio dell'autore: Marcello Lala

Marcello Lala

Marcello Lala

Consulente internazionale, giornalista, laureato in giurisprudenza e scienze della comunicazione, Membro di confindustria serbia, vive tra Napoli e Belgrado.

chomsky-jpg_1718483346

La profezia di Chomsky

di Marcello Lala

Avram Noam Chomsky è un linguista e filosofo di fama internazionale, ebreo, padre russo, mamma americana entrambi di religione ebrea. Professore emerito del Department of Linguistic and Philosophy del Massachusetts Institute of Technology, è l’uomo che ha elaborato la lista delle 10 regole del controllo sociale, ovvero, le strategie utilizzate per la manipolazione del pubblico attraverso i mass media. E’ firmatario della petizione che  un gruppo di accademici turchi ha lanciato per protestare contro la dura repressione di Erdogan contro la popolazione curda

Continua a leggere

r600x__ponte_delle_spie

Si riscalda la guerra fredda

di Marcello Lala

Durante la guerra fredda, c’era una guerra nella guerra. Ed era quella dei servizi segreti il cui operato è coperto dal segreto (tipicamente il segreto di stato). La guerra venne combattuta principalmente dai servizi segreti come Cia (Stati Uniti), Mi6 (Regno Unito), Bnd (Germania Ovest), Stasi (Germania Est) e Kgb (Urss). Le maggiori potenze mondiali non entrarono mai in conflitto armato le une contro le altre. Gli agenti venivano inviati sia dall’Est che dall’Ovest, e le spie venivano anche reclutate sul posto. Quando si scopriva una spia veniva uccisa o scambiata con altri agenti. Sembrano storie di altri tempi. Ed invece… Continua a leggere

13346443_10206408665838792_5233142889716069463_n

Dal cuore dell’inferno di Mosul

di Marcello Lala

Mohammed Dylan è un giovane studente universitario musulmano di 21 anni della provincia di Anbar  ( al-Anbār è un governatorato dell’Iraq) e si trova in questi giorni ad Erbil città a 2 ore da Mosul, la mattanza è lì ad un soffio, si respira la morte e la sofferenza. Mohammed fa parte di una organizzazione umanitaria Adair che presta soccorso ai rifugiati in fuga dalle violenze di quei macellati che combattono sotto la bandiera dell’Isis Continua a leggere

bd1f6cee-b785-4e77-8396-438416587e05_large

Le grandi manovre Ue

di Marcello Lala

E’ evidente che con l’uscita del regno unito dalla Ue diventa ancor più importante la linea dei Balcani. Ed ancora più importante e strategica l’affermazione di una posizione filo europeista dei balcani occidentali ed in particolar modo della Serbia. Una operazione che parte da lontano ma che ora ha visto un’accelerazione improvvisa Continua a leggere

200493_1713654393888_5842202_n

Il vulcano Milica

di Marcello Lala

Trentuno anni fa, in occasione di uno dei suoi viaggi a napoli. Andy Warhol dipinse Vesuvius per la mostra collezione “Terrae Motus”,  voluta  da Lucio Amelio. Una delle opere che ha maggiormente rappresentato la città nel terzo millennio. Pompei e l’eruzione del Vesuvio hanno ispirato anche l’opera di una giovane artista serba Milica Savic che esporrà a Belgrado nei prestigiosi saloni della Villa del Re Pietro II di Jugoslavia Continua a leggere

vucic-620x350

Il pivot della Serbia

di Marcello Lala

Aveva sorpreso nel portare la Serbia alle elezioni anticipate: voleva un mandato ancor più forte per poter attuare le grandi riforme. E le urne gli hanno dato ragione. Aleksandar Vucic, conservatore-europeista, ha vinto le elezioni anticipate. Il Partito del Progresso (Sns) ha ottenuto quasi il 50 per cento dei voti, aggiudicandosi la maggioranza assoluta in Parlamento, con 150 seggi su 250 totali. il Partito socialista (Sps) del ministro degli esteri Ivica Dacic si conferma seconda forza nel Paese (12 per cento) Continua a leggere