diagnosi-genetica-per-scegliere-sesso-beb-usa_t1

In America si sceglie
il sesso del figlio

di Giovanni Pasàn

Vuoi un maschio, una femmina? Nessun problema tre mesi di cura ed il sesso di nascituro è assicurato. Il “trattamento” costa in media da 15 a 20 mila euro. La metodologia è vietata in Europa.

donna-incinta

L’interrogativo è semplice e disarmante. Se i genitori sono liberi di produrre embrioni in laboratorio, scartando quelli superflui, perché non dovrebbero decidere anche il sesso del nascituro?

Per Daniel Potter, soprannominato il principe della fecondazione artificiale, la domanda è pleonastica. Scegliere il sesso è possibile, perché rinunciarvi? Potter in California ( a Newport Beach) guida una delle più grandi cliniche di fertilizzazione in vitro americane.  Da quando ha cominciato, nel 1997, ha già consegnato a 750 coppie il figlio del sesso preferito, nell’80 per cento dei casi femmina e nel 20 per cento maschio. La metodologia è vietata in Europa.

daniel-potter11111

Daniel Potter

 

Nessuna implicazione di ordine morale, Potter non ha dubbi. “Credo che le donne abbiano il diritto di controllare il loro destino. Questa procedura consente loro di avere un maschietto con la prima gravidanza e di fare in modo che il secondo figlio sia una bimba”.  In poche parole scegliere il sesso del nascituro sarebbe “non molto diverso dallo scegliere di rimanere incinta”. Il trattamento costa circa 15mila dollari (poco più di 11mila euro) e richiede alle donne di stare in ospedale per almeno tre mesi.

Mo non c’è solo Potter. A Los Angeles, ad esempio, c’è  il  “Fertility Institutes” diretto dal dottor Jeffrey Steinberg, a Londra per le cure preliminari la “Rainsbury Clinic”    del dottor Paul Rainsbury .

 -jeffrey-steinberg

Jeffrey Steinberg

La clinica di Steinberg è un’istituzione efficientissima. Il pacchetto include un piano pagamenti personalizzato, un viaggio organizzato nei minimi dettagli, con lista di ristoranti e alberghi consigliati, e un servizio di baby sitting. Per un costo totale di 25.000/30.000 dollari (a seconda dei servizi richiesti) per essere sottoposti a una fertilizzazione in vitro e a una Pgd, ovvero a una diagnosi genetica preimpianto.

Negli Usa la selezione del genere è legale in tutti gli stati. Non è possibile stabilire quante donne la pratichino, non vengono rilasciati dati ufficiali.  Steinberg  ormai da quattordici anni lavora nel campo della diagnosi genetica preimpianto. “Da due anni a questa parte le richieste sono in fortissimo aumento”, dichiara. La maggior parte delle coppie che si rivolgono a lui desiderano “bilanciare” il rapporto maschi/femmine della propria prole. Nella sua esperienza, è raro che una coppia senza figli ricorra alla Pgd.   Alcune cliniche, come il “Genetics & Ivf Institute” , concedono il trattamento esclusivamente alle coppie interessate al “family balancing”, ovvero alle coppie che hanno già almeno un figlio del sesso opposto.  Aggiunge Steinberg: “Abbiamo notato che se è la mamma a fissare il primo appuntamento, nel 70 per cento  dei casi la coppia desidera una femmina. Se è il padre, nel 90 per cento dei casi è per un maschio”.

fecondazione-vitro

Fecondazione vitro

 

L’anno scorso Steinberg  fece un passo in avanti, lanciò una opzione in più. Le sue cliniche avrebbero presto iniziato a offrire ai pazienti interessati la possibilità di scegliere anche il colore degli occhi e dei capelli, nonché la carnagione. La reazione pubblica al suo annuncio fu tutt’altro che positiva e lo costrinse a rallentare. “Personalmente sono molto progressista al riguardo, ma mi rendo conto che non è ancora il momento giusto”. Ma è solo questione di tempo.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Un pensiero su “In America si sceglie
il sesso del figlio

  1. Angela ferraro

    Sono la signora Ferraro ho 33 anni … sono mamma di due bellissimi maschietti … io e mio marito desideriamo tanto avere una femminuccia … volevamo sapere i costi e le procedure per la selezione del sesso … in attesa di risposta porgo i miei più cordiali saluti …

    Replica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Altri post dello stesso Autore