Archivio della categoria: Sport

Nizza-Napoli-660x375

La Costa non è azzurra

di Mimmo Carratelli

In un precampionato di molte sconfitte delle squadre italiane contro i club stranieri più avanti nella preparazione, all’Allianz Riviera nello scenario della Costa Azzurra il Napoli di Sarri, dopo le scampagnate di gol contro le formazioni trentine e il Cittadella (18 reti, sei di Lorenzo Insigne, cinque di Mertens), cede al Nizza (2-3), squadra francese di metà classifica che sabato giocherà già in campionato contro il Monaco di El Shaarawy. Continua a leggere

Lauro_presidente_napoli_01

Il tallone d’Achille

di Gianpaolo Santoro

Sarà che abbiamo vissuto il calcio in bianco e nero, quello delle radioline incollate all’orecchio e di tutto il calcio minuto per minuto; sarà che amavamo la Coppa dei campioni ed i palloni di cuoio marroncini; sarà che per noi gli arbitri erano quelli vestiti di nero e non uomini arcobaleno con lo spray. Sarà, insomma, che siamo gente di un altro calcio, quello di quando si andava allo stadio e non si stava davanti alla televisione, c’erano i giocatori bandiera attaccati alla maglia, una squadra e quella per tutta la vita. Ed i presidenti erano il Gotha dell’imprenditoria italiana, tanto ricchi, quanto scemi, dei ricchi scemi. Continua a leggere

image52

Vedi Dimaro quant’è bello…
Storie di ritiri e ritirate

di Mimmo Carratelli

Napoli nuovo, ritiro vecchio. Per il quinto anno si torna a Dimaro, in Val di Sole, nella provincia autonoma di Trento, fra i due torrenti Meledrio e Noce per le passeggiate defatiganti in acqua, in vista le pareti calcaree a picco della Dolomiti di Brenta e il granito più aspro dell’Adamello. Ruscelli e sentieri, prati verdi, abetaie e pascoli. A 700 metri sul livello del mare, l’aria è buona, ci mancherebbe, in una valle ventilata. Continua a leggere

20150704_napoli8477.jpg.pagespeed.ce.nBx5VKPklk

Sarri chisà, sarà la luna piena…

di Mimmo Carratelli

Che cosa cambia quando si cambia? Nei suoi 86 anni di storia il Napoli ha avuto 53 allenatori, compresi quelli “di passaggio” fra quanti sono subentrati per poche partite (Innocenti, Vecchina, Sentimenti II, De Manes, Mosele, Sallustro, Molino, Di Costanzo, Sormani, Montefusco) e quelli esonerati più o meno a tambur battente (Frossi, Baldi, Giacomini, Santin, Guerini, tutti in una volta Mutti, Mazzone e Galeone, poi l’ambata Colomba e Scoglio). Continua a leggere

gallery_28ma_dnipro_napoli_ucraini_esultano_356x237

Tra Napoli e Varsavia
ora c’è soltanto il Dnipro

di Mimmo Carratelli

Riecco gli ucraini del Dnipro sulla strada del Napoli (semifinali di Europa League, giovedì 7 maggio al San Paolo, 14 maggio a Dnipropetrovsk), avversari degli azzurri due stagioni fa nello stesso torneo europeo ai tempi di Mazzarri e dei suoi pesanti turn-over perché l’Europa gli interessava poco puntando e ottenendo un secondo posto storico in campionato. L’altra semifinale è Siviglia-Fiorentina. Continua a leggere