Archivio tag: Adolfo Mollichelli

Soccer: Serie A; Spal 2013-Juventus

Il giallo della Signora in giallo

di Adolfo Mollichelli -

Stop sul più bello. Spazio alla Nazionali. Ci si rivede a fine mese, tempo di Pasqua (che non è l’arbitro di Napoli-Genoa). In vetta, la sfida continua. Ma anche nella zona Europa è battaglia. Così come nel limbo della retrocessione che vede impegnate ben sette squadre, dal Grifone al Verona. Più il Benevento che gioca bene ma ha le streghe contro.  Continua a leggere

AFP_XC6UZ-0313-kNuC-U2401069799342XIB-620x349@Gazzetta-Web_articolo

Il vile & L’inchino

 di Adolfo Mollichelli -

E’ indice di stupidità ritenere di avere una risposta per ogni domanda ed è indice di saggezza trovare una domanda dopo una risposta (Milan Kundera). E si dice anche che giornalisticamente è un dovere porre delle domande ed è cortesia rispondere. Lascio un po’ tutti a riflettere sulla celebre frase del grande scrittore ceko. Continua a leggere

3573284_Mosca_-_CAGLIARI5

Hanno ucciso l’uomo Cragno

 di Adolfo Mollichelli

Il monday night riscalda i cuori nel giorno più freddo. La neve di Burian ha fermato la Juve che dovrà recuperare il match con l’Atalanta. A Cagliari niente fiocchi di neve ma una grandinata di gol: cinque, come nello scorso campionato. La Sardegna si addice agli azzurri. In estate, tutti sulla Costa Smeralda. A segno con Callejòn, Mertens, Hamsik, Insigne e Mario Rui. Una lezione di calcio. Continua a leggere

3550983_l3

Il penoso calcio azzurro

 di Adolfo Mollichelli -

In attesa di vedere che cosa farà la Roma mercoledì prossimo sulle rive del Don (Shakhtar Donetsk), ci consegniamo all’Europa come i parenti poveri. Il Tottenham ha imposto una quasi brexit alla Juve del Gonzalo che continua a mandare all’aria rigori decisivi (Napoli, Argentina, Juve). Il Napoli è crollato in casa di fronte al Lipsia. Il Borussia Dortmund ha tremato ma poi ha avuto ragione della splendida Atalanta. La Lazio che si è volatilizzata (omaggio al suo simbolo) in Romania. Ha vinto soltanto il Milan gattusiano in Bulgaria. In generale, una magra figura per il nostro calcio. Continua a leggere

1

Aiutare Napoli e Juve, il Sistema vuole così

 di Adolfo Mollichelli  

 Veni, vidi (non vidi), var e il bel casino continua. E c’è dell’altro. Rumore di manette, follie da gialli ravvicinati di un certo tipo, farfallina sulla spalla e puf vanno giù. E inconcepibili bugìe: arbitro, vedi la palla si muove, l’ho toccata. Certo, ma dopo aver svitato una caviglia. Povero calcio in terra italica. Dove sei, Rino Gaetano che tanti anni fa avevi già capito tutto di tutto: nun te reggo più. Mi annoio, ah come mi annoio a vedere questo calcio misero su terreni spelacchiati forse piantati dalla sindaca di Roma in stadi brutti e quasi tutti inospitali. Continua a leggere

Mertens e Reina

E la sfida continua…

di Adolfo Mollichelli

 Var(o), Var(o) rendimi le mie luci! Commistione storico letteraria, pensando ad Augusto quando Maroboduo gli consegnò la testa di Varo (rendimi le mie Legioni) e al “Gesù, fate luce” di Domenico Rea. Basta con questi fuorigioco studiati, visionati, sfaccettati, angolati, tridimensionati, costellazionati, influenzati, personalizzati. Incasinati. Basterebbe tornare alla luce, in questi tempi bui. Se c’è luce tra attaccante e difensore è fuera de juego, altrimenti no. Lasciando da parte: alluci, braccia, stomaci, menti con pizzetto o senza. Troppo semplice? Continua a leggere