Archivio della categoria: Società

eco fascista 22

L’Eco del fascismo

 di Gerardo Mazziotti

E’ arrivato in libreria l’11 gennaio scorso, sulla scia della stessa operazione fatta in Francia durante le ultime elezioni presidenziali per contrastare “ la minaccia fascista” di Marie Le Pen,  un libello di Emberto Eco dal titolo “ L’Ur-Fascismo”, cioè il fascismo eterno, per denunciare che “il fascismo è ancora intorno a noi, talvolta in abiti civili “. Continua a leggere

wrt1olf0

Il grande bluff

     di Ottorino Gurgo -

 La formula che in questi giorni circola con maggiore insistenza nel mondo politico è quella delle “larghe intese”; formula alla quale si dovrebbe far ricorso nel caso in cui, come molti indizi inducono a prevedere, nelle elezioni del prossimo 4 marzo, nessuna delle coalizioni in lizza dovesse ottenere una maggioranza in grado di consentirle di governare da sola. Continua a leggere

Federica-Mogherini-03-CubaRaul Castro Ruz,

Hasta siempre Federica…

di Gianpaolo Santoro

C’è una domanda che rimbalza ogni qualvolta mi imbatto in qualcosa che riguarda Federica Mogherini: ma come può l’unione Europea averla scelta come immagine nel mondo ed Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza? Fascinata dal potere seduttivo intellettuale degli ayatollah, e più generalmente, da regimi dittatoriali, fondamentalisti, persecutori della libertà, può mai, continuo a chiedermi questa ragazzuola che faceva l’assistente di Veltroni, davvero rappresentare a qualsiasi titolo, anche il più perverso, l’Occidente e sin anche questa ibrida Europa che ha scelto di “unire i portafogli per unire i cuori” sbagliando tutto? Continua a leggere

26755049_2177169339176990_209752491_n

Le vedove nere
le spose bianche

di Gerardo Verolino

 Arieccole. Alla cerimonia dei Golden Globes, uno dei più importanti premi cinematografici dell’anno è sfilata la solita compagnia di giro delle attrici “paraculo”, altezzose, pretenziose, impegnate, quelle che sotuttoio, e chicazzosietevoi, che, ad ogni occasione buona, si propongono come martire, in questo caso redente, di una società corrotta e misogina popolata da brutti ceffi che popolerebbero la faccia della Terra solo e soltanto per importunarle. Continua a leggere

24197057_10213133189517639_1745163902_o

La Spada nella Ostia

di Emiddio Novi

Il sindaco di Roma Virginia Raggi definì mafioso il magistrato Sabella che chiuse la palestra di Spada a Ostia. Il 7 settembre 2015 i vertici di M5S romano dalla senatrice Ruocco all’allora consigliere comunale Raggi, pubblicarono un dossier di ben 42 pagine per difendere Roberto Spada, il pugile di Ostia che per una capocciata, è stato rinchiuso in un carcere di massima sicurezza riservato ai padrini mafiosi responsabili di decine di omicidi. Continua a leggere

grasso-e-bodrini 2

I presidenti serpenti

 di Ottorino Gurgo

C’è un antico aforisma secondo il quale “l’ambizione dell’uomo è come il serpente che, visto un elefante, se lo vorrebbe mangiare: qualunque metà raggiunga, non è mai soddisfatto “. Ci torna alla memoria, questo aforisma, nell’osservare il frenetico attivismo dei presidenti dei due rami del Parlamento, Pietro Grasso e Laura Boldrini. Continua a leggere